news ed approfondimenti

NUOVO RINVIO AL FOTOFINISH PER GLI ATTI DELLA RISCOSSIONE

30/12/2020


La sospensione dell’attività di notifica di cartelle esattoriali, avvisi di accertamento e lettere di compliance vede il capolinea (31 dicembre 2020). A tal riguardo, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate - Ernesto Maria Ruffini - ha preannunciato che ammontano a circa 31 milioni gli atti pronti ad essere spediti, seppur in maniera scaglionata, ai contribuenti morosi.

Ecco le ragioni poste alla base di un incessante pressing al fine di ottenere un nuovo rinvio, che con molta probabilità arriverà nelle prossime ore.

Sul punto, tuttavia, inizia a diventare più che necessario il varo di una misura che consenta di porre fine, in maniera strutturale e non più contingente, all’enorme problema che attanaglia ormai da anni milioni di italiani e che la crisi da Coronavirus ha messo in risalto con maggiore vigoria.

Spostare la palla in avanti, infatti, è senz’altro utile a recuperare ossigeno, ma non consente di eliminare alla radice una grana che, prima o dopo, ad ogni modo si riverserà su migliaia di imprese italiane.

In tale direzione sembra muovere, ad onor del vero, il messaggio recapitato dal viceministro, Laura Castelli, per il tramite dei propri canali social. La stessa ha, infatti, dichiarato che il governo è in attesa dell’approvazione di un nuovo scostamento di 20 miliardi a gennaio per predisporre, giustappunto, la riedizione di una maxi rottamazione con annesso saldo e stralcio, in riferimento alle annualità che vanno dal 2016 al 2019 (per ragioni di esaustività, si ricorda che queste ultime furono escluse dal campo di applicazione delle precedenti sanatorie).

In attesa di ciò, appare oltremodo necessario prevedere comunque un intervento normativo che ri-blocchi le notifiche, ad oggi destinate a ripartire dal 1° gennaio 2021.

La strada più probabile dovrebbe essere quella del decreto mille proroghe, che consente ai comuni di adeguare i contratti in corso con i soggetti affidatari della gestione delle entrate (e quindi anche le cartelle) fino a giugno 2021, anche se per ruoli e atti fiscali l’ipotesi è quella di un mini - rinvio fino a marzo 2021.

Sfoglia questa categoria..

Richiedi una prima consulenza gratuita

Compila il form e ti ricontatteremo entro 24h.

Web Developement Obdo - graphic and web